SISTEMA ANTI ABBANDONO MICHELANGELO

€39.00

La creazione di questo device emerge dalla necessità di rispondere alle problematiche sorte con l'emanazione della legge che ha resi obbligatori i dispositivi antiabbandono per i bambini fino a 4 anni di età: attualmente tali dispositivi sono quasi introvabili, e comunque sono reperibili a prezzi esorbitanti e, molto spesso, non conformi alle normative attualmente vigenti (Legge 117/2018 e regolamento di attuazione, qui allegati).
I dispositivi che noi forniamo sono invece perfettamente a norma di legge, dal prezzo assolutamente accessibile, comodissimi nell'installazione e in gran parte riciclabili.
Il dispositivo è disponibile nella doppia versione: Michelangelo per un singolo seggiolino auto e Melania per due seggiolini auto.
La scelta effettuata nella costruzione dei dispositivi è quella di poter riutilizzare il 70% dei materiali acquistati ovvero l'imbottitura dei sensori dei seggiolini (custodia per tablet), batteria agli ioni di litio. Rimarranno dunque non riutilizzabili il circuito integrato e i sensori.
Caratteristiche tecnico-funzionali (rif. Articolo 4 allegato A del Regolamento di attuazione dell'art. 172 del Nuovo codice della strada in materia di dispositivi antiabbandono di bambini di età inferiore a quattro anni):
- Il dispositivo deve essere in grado di attivarsi automaticamente ad ogni utilizzo senza ulteriori azioni da parte del conducente (punto b del suindicato Art. 4): dal momento in cui viene inserita per la prima volta la batteria al litio ricaricabile i nostri dispositivi sono sempre attivi, in quanto sempre ricaricati attraverso l'utilizzo stesso del veicolo. Per questo non riteniamo omologabili i dispositivi via wireless o Bluetooth in quanto necessitano di una attivazione manuale e della presenza del telefono all'interno del veicolo;
- Il dispositivo deve dare un segnale di conferma al conducente al momento dell'avvenuta attivazione (punto c del suindicato Art. 4): quando il bambino viene posizionato sul seggiolino, grazie al sensore si accende un segnale visivo e la centralina emette un beep fino all'accensione del veicolo;
- Nel caso in cui il dispositivo rilevi la necessità di dare un segnale d'allarme quest'ultimo deve essere in grado di attirare l'attenzione del conducente tempestivamente attraverso segnali visivi e acustici o visivi e aptici, percepibili all’interno o all'esterno del veicolo (punto d del suindicato Art. 4): quando il guidatore gira la chiave per spegnere l'auto, si attiva il segnale sonoro e si accende un segnale visivo;
- Se alimentato a batteria il dispositivo deve essere in grado di segnalare al conducente livelli bassi di carica rimanente (punto f del suindicato Art. 4): Siccome il dispositivo ha una batteria ricaricabile al litio che funge da ups, non dovrebbero mai sussistere disservizi in quanto la batteria rimane sempre in carica durante il funzionamento. Se si dovesse verificare un malfunzionamento non si accenderebbe nessun led e non si udirebbe alcun suono, per cui il guidatore se ne accorgerebbe subito.